WebSeo
Chi non vorrebbe dei glutei da urlo? Rassodare il lato B è la richiesta più gettonata che mi...
WebSeo
2020-09-08 11:06:06
WebSeo logo

Blog

BOOTY WORKOUT:

Per un lato B da sogno!

Chi non vorrebbe dei glutei da urlo? Rassodare il lato B è la richiesta più gettonata che mi viene posta ogni giorno in palestra. Oggi proverò a darvi la soluzione ai vostri quesiti. Questi 4 super esercizi che vi propongo sono FONDAMENTALI per raggiungere tale obiettivo! Scopriamoli insieme!
I glutei sono i muscoli più allenati in palestra dalle donne di ogni età, ma nemmeno gli uomini risparmiano di allenarli. Molto spesso però le persone si ammazzano di esercizi senza ottenere i risultati desiderati. Come mai?
Uno degli errori più comuni è il carico sempre troppo leggero. Questi muscoli hanno bisogno di un carico più importante per essere stimolati, questo perchè sono muscoli molto forti, e senza il giusto stimolo non miglioreranno mai.
Basta quindi alzare l’intensità e scegliere esercizi funzionali a tale scopo, come quelli descritti in questo articolo e i cambiamenti saranno assicurati!
  • GLUTEI DA URLO: ECCO GLI ESERCIZI!
  1.  SQUAT CON BILANCIERE: Per una corretta esecuzione di questo esercizio per prima cosa è necessario mantenere la schiena contratta e lo sguardo fisso in avanti; si inizia a scendere evitando in ogni modo di fare movimenti bruschi con le ginocchia e buttando rigorosamente indietro i glutei.  In un secondo momento, potete iniziare a risalire piano piano controllando sempre la vostra postura. La salita si interrompe prima di distendere completamente le ginocchia in modo da non comprometterne le articolazioni; si afferra il bilanciere con presa prona ovvero con i palmi in avanti. Le mani devono essere  equidistanti dal centro della sbarra e ad una distanza leggermente superiore a quella delle spalle. In ogni modo per una corretta esecuzione dell’esercizio, quando il bilanciere sale si espira, viceversa quando scende si inspira.
  2. AFFONDI CON MANUBRI IN CAMMINATA: Afferrare un manubrio in ogni mano, braccia tese lungo i fianchi. Eseguire un lungo passo in avanti con la gamba e scendere in affondo con entrambe le gambe a 90 gradi. Busto dritto, il petto aperto e le spalle all’indietro. Mantenere l’equilibrio e proseguire nella camminata.
  3. STACCO RUMENO: Che questo sia un incredibile esercizio per ottenere glutei da urlo ve ne accorgerete da sole!  È preferibile utilizzare il bilanciere, ma vanno bene anche i manubri. Afferrare il peso e partire da posizione eretta. Tenere i piedi alla larghezza delle spalle, abbassarsi in avanti spingendo i glutei all’indietro. Piegare poco le ginocchia. La schiena non deve curvarsi, ma sempre in estensione. Abbassare il peso fermandosi poco oltre le ginocchia, di modo che la schiena sia in posizione quasi parallela al pavimento. Da qui ci si risolleva contraendo al massimo i glutei
  4. HIP-THRUST: Inizia l’esercizio sedendosi per terra e raddrizzando le gambe. Allineare la parte superiore della schiena su una panca, un gradino o una scatola imbottita e ben fissata.  Posizionare il bilanciere sulle gambe inferiori. Poiché l’Hip Thrust esercita una considerevole pressione sulla regione addominale e pubica inferiore, è consigliabile poggiare il bilanciere su qualcosa di imbottito. Più è spessa l’imbottitura, meglio è. Il bilanciere è situato simmetricamente e posizionato alla piega dei fianchi leggermente al di sopra del bacino.                     Spingi con forza i piedi (larghezza spalle) a terra ed estendi il bacino portandolo verso l’alto fino ad arrivare a rimettere il bacino in linea con ginocchio e spalle.                                                                                            Da questa posizione di partenza, viene preso un grande respiro e il nucleo è così rinforzato. Il bilanciere viene sollevato da terra tramite una potente contrazione degli estensori dell’anca. È della massima importanza assicurare che la colonna vertebrale e il bacino rimangano in posizioni relativamente neutre e che il movimento di estensione provenga dai fianchi, non dalla regione lombopelvica. Un lieve arco nella regione lombare va bene, ma un’eccessiva estensione lombare può predisporre gli elementi posteriori della colonna vertebrale a lesioni e aumentare la deformazione del disco e il carico spinale. I fianchi salgono fino a quando il busto è parallelo al suolo e viene raggiunta la posizione dell’anca.

Ora avete gli ingredienti giusti per GLUTEI DA SOGNO! Il consiglio che vi do è quello di non avere paura a caricare (ovviamente sempre in sicurezza), i glutei vi ringrazieranno!
Spero questi consigli vi siano stati utili, in ogni caso rimango a disposizione per ogni chiarimento, non esitate a contattarmi!

ARTICOLI CORRELATI