WebSeo
Mai sentito parlare di plank? Il plank è un validissimo aiuto per mantenersi in forma! Si tratta...
WebSeo
2020-09-06 11:01:51
WebSeo logo

Blog

PLANK:

Quanto tempo resisti?

Mai sentito parlare di plank? Il plank è un validissimo aiuto per mantenersi in forma! Si tratta di un esercizio statico, specifico per gli addominali. Ciò che lo rende così speciale è la sua capacità di far lavorare allo stesso tempo diversi muscoli del corpo. Tonifica, scolpisce e snellisce tutta la nostra figura.
È ormai diventato popolare e molto utilizzato in tutto il mondo per quattro motivi principali:
  1. è molto efficace;
  2. si esegue a corpo libero, senza nessun attrezzo specifico
  3. lo si può praticare ovunque;
  4. bastano solo 5 minuti al giorno per eseguirlo e godere dei risultati.
Ma quali sono i muscoli che vengono coinvolti con il plank, oltre gli addominali? I muscoli della schiena, gambe, fianchi, glutei, spalle e petto. Cerchiamo di scoprire insieme i VANTAGGI:
  • Glutei più tonici: stimolando i glutei ed i bicipiti femorali, noterete un rassodamento della parte posteriore della gamba.
  • Schiena più forte: grazie agli esercizi di tonificazione, la schiena si rinforza ed assicura anche un miglior supporto alla parte superiore del corpo.
  • Ventre piatto: l’addome è la parte del corpo che più viene sollecitata dal plank. L’allenamento permette infatti di far lavorare perfettamente i muscoli addominali.
  • Elasticità migliore: gli esercizi di planking allungando tutti i gruppi muscolari, consentono una maggiore elasticità.
  • Gambe più toniche: il plank tonifica tutti i muscoli, compresi quelli delle gambe (cosce e polpacci).
  • Postura corretta: rafforzando i muscoli della schiena, aumenterete anche la capacità di rimanere in posizione eretta con una postura corretta.
  • Maggiore equilibrio: perfezionando la postura si otterrà ovviamente un miglioramento dell’equilibrio. Questo beneficio è fondamentale perché consente di migliorare le performance in ogni tipo di attività sportiva.
  • Stress muscolare ridotto: stando seduti per tutto il giorno (casa o lavoro), i muscoli delle gambe si contraggono e le spalle diventano tese per via della posizione ”ingobbita” che assumiamodurante il giorno. Il plank è ottimo per distendere e rilassare le fasce muscolari.
  • permette uno stress minore della zona cervicale (tipica ad esempio del crunch)
  • aumenta la capacità di resistere allo sforzo.
Questo esercizio sulla carta risulta essere abbastanza semplice, ma come per tutti gli esercizi c'è il rischio di commettere degli errori; cerchiamo allora di vedere la CORRETTA ESECUZIONE DEL PLANK.

Per eseguire un plank perfetto è necessario attenersi alle seguenti regole:
  • Sdraiatevi rivolgendo l’addome verso terra.
  • Piegate i gomiti di 90° allineandoli perpendicolarmente alle spalle. In alternativa, potete tenere anche le braccia tese ma sempre perpendicolari alle spalle.
  • Il corpo deve formare una linea retta (dalla testa ai talloni). Dovrete appoggiarvi solo sugli avambracci o mani e sulle punte dei piedi.
  • La testa ed il collo dovranno rimanere dritti, senza allungarli in avanti o piegarli.
  • I muscoli addominali ed i glutei dovranno rimanere sempre contratti finché l’esercizio non sarà terminato.
  • Le gambe devono essere perfettamente dritte e leggermente distanti, senza piegare le ginocchia.
Ovviamente più riuscirete a mantenere questa posizione (nel modo corretto), maggiori saranno i benefici sopra elencati.
Quanto tempo pensate di resistere in questa posizione? Fatemi avere il vostro risultato e vediamo chi sarà il vincitore!
 

ARTICOLI CORRELATI